ristrutturare senza demolire con le resine

ristrutturare senza demolire

Uno dei vantaggi principali delle resine è la possibilità di ristrutturare senza demolire i rivestimenti esistenti, ma semplicemente ricoprendoli. Ti piace l'idea?

Puoi farlo con i pavimenti e rivestimenti in resina o in microcemento, che ti permettono di cambiare look alla tua abitazione senza dover smantellare i pavimenti esistenti ed è un aspetto molto vantaggioso da diversi punti di vista:

  1. economico: perché risparmi sui costi di demolizione;
  2. tempo: evita onerosi lavori e macerie da smaltire;
  3. salute: perché demolire significa una gran quantità di polveri sottili che resterà per tempo nell'aria.

 

Caratteristiche dei rivestimenti in resina

 

Resine e microcementi sono superfici continue: a differenza dei classici pavimenti (piastrelle o parquet) sono prive di fughe o giunti e possono essere applicate senza interruzioni di continuità, con un evidente vantaggio in termini di facilità di pulizia. Le superfici in resina sono idonee in tutti gli ambienti, anche su pareti e pavimenti di bagni e cucine, dove è fondamentale l'igiene.

È disponibile in una grande varietà di colori, le finiture possono essere lucide, satinate e opache. La resina è un materiale elastico, resistente e igienico, perché privo di pori  dove possa annidarsi lo sporco, è antigraffio, antimacchia e antimuffa. Speciali protettivi, atossici e inodore, lo rendono resistente alla luce del sole, che non ne altera l’aspetto, anche a lungo termine.

Le resine o il microcemento sono impiegati per rivestire pavimenti, pareti in cartongesso o in muratura e anche piastrellati, e ancora: scale, vasche, box doccia e piatti doccia, mobili.

 

La posa in opera di pavimenti in resina

 

Un pavimento in resina o microcemento si realizza attraverso la stratificazione di più materiali e in diverse fasi. Il ciclo lavorativo è di circa 8 giorni e può variare in base alla tipologia del supporto da rivestire, alla quantità di metri quadri e dagli eventi atmosferici. Vediamo nello specifico:

  1. preparazione del fondo con l'applicazione di rete fibrorinforzata e posa a spatola di rasante per rendere la superficie liscia, planare e priva di fughe o avvallamenti;
  2. poi si procede con le tre mani di stucco o microcementi pigmentati con terre naturali, tra ogni mano carteggiatura, aspirazione e pulizia;
  3. per la finitura, si applicano due mani di resina protettiva certificata A+ con immissione VOC pari a 0.

Il risultato estetico di questi rivestimenti, rappresenta un grande vantaggio, perché fatto a mano dall'artigiano, pertanto è ampiamente personalizzabile sia dal punto di vista della tecnica (liscio, spatolato o decorato), sia dalla colorazione, perché ogni cliente ha il suo campione ed è unico. Scarica la nostra guida sulle domande frequenti sui pavimenti in resina.

Noi siamo specializzati in pavimenti e rivestimenti in resina per interni, offriamo soluzioni personalizzate e su misura, con particolare attenzione al design, alla qualità e alla soddisfazione del committente.