Attacco perfetto del rivestimento in resina

Pavimenti in resina: i dettagli

Progettare e realizzare superfici monolitiche personalizzate richiede particolare attenzione al design e alla qualità, ma non è tutto qui: ci sono i dettagli!

Quelle piccole parti di un ambiente come angoli, spigoli, nicchie dovranno essere curate con maggior attenzione, per evitare dislivelli o sbavature. La superficie dovrà quindi risultare: liscia e omogenea.

Angoli e spigoli perfetti

La resina e il microcemento vanno applicati a spatola e questa loro peculiarità ci consente d'impermeabilizzare, colorare e rivestire qualsiasi tipo di superficie. Possiamo accompagnare e lisciare la materia su qualsiasi forma, ed ecco qui: nicchie, spigoli e angoli, rivestiti con la resina o il microcemento, che risultano perfetti, in continuità. Le superfici sono lisce e prive d'imperfezioni.

Battiscopa e pavimenti in resina

Uno dei tanti vantaggi, a livello estetico, di realizzare pavimenti e rivestimenti in resina o microcemento in un unico ambiente, è che non serve posare il battiscopa. Pareti e pavimenti possono essere dello stesso colore, per un effetto omogeneo, oppure di colori diversi; ed è qui che entra in gioco la maestria dell'artigiano: perché l'attacco delle due superfici deve risultare perfetto, muri e pavimenti in resina si devono unire come uno dei più solidi matrimoni, l'attenzione e la cura di questo dettaglio è indispensabile per una perfetta riuscita di tutto il progetto. 

Se al battiscopa, per questioni estetiche, proprio non si vuole rinunciare, oppure non si vuole resinare l'intera parete, il nostro strepitoso materiale ci viene nuovamente in aiuto: possiamo realizzare un "battiscopa" in resina, di un'altezza importante 30/40 cm, quasi a simulare un effetto boiserie, dello stesso colore del pavimento, profilato, nella parte più alta, da un tondino in alluminio come "divisorio"; gli spazi si amplificano, il risultato è un ambiente elegante. Scarica la nostra guida sui battiscopa.

La soglia e i pavimenti in resina

Una domanda che spesso ci viene posta è: "come raccordare il vecchio pavimento con le superfici monolitiche", anche qui le soluzioni sono molteplici, possiamo scegliere i classici listelli in commercio; ne esistono di diversi materiali, forme e misure che possono incontrare il gusto di tutti; oppure, essendo la resina e il microcemento prodotti a basso spessore, si possono "accompagnare" senza alcuna giunzione. Sarà ancora più semplice, se l'attacco è tra due pavimenti in resina (o microcemento), ma di colori diversi: la giuntura risulterà perfetta e netta anche senza alcun profilo.

Possiamo affermare che pavimenti e rivestimenti in resina o microcemento, rappresentano spesso una soluzione a "problematiche" che i classici rivestimenti in commercio non potrebbero risolvere, perché sono materiali posati artigianalmente ed è l'esperienza del posatore che fa la differenza per il risultato estetico finale.